Films and TV Series

Pellicole… spaziali!

by Anastasia V., Aurora B., Azzurra P., Jana P., Leonardo P. D. C., Riccardo R.,
1^ AER, 2^ AER, 3^ AER – Fagagna (UD)
Istituto Nobile Aviation College

Con il decollo negli scorsi giorni si apre una nuova pagina per le missioni nello spazio. Ora: perché non ripercorriamo assieme le pagine passate, proprio attraverso i film e documentari che le hanno rese storiche? Per più informazioni seguiteci in quest’avventura!

Moon

Photo by History in HD on Unsplash

È un film del 2009, distribuito dalla Sony Pictures Classics.  Sam Bell, protagonista di questo film, è un astronauta, sposato e con un figlio. 
La sua missione consiste nell’estrazione di elio dal suolo lunare.  A due settimane dalla data di rientro sulla Terra, inizia a sentirsi male e questo lo porta a compiere un errore durante una missione di recupero. 
Dopo l’incidente, ferito,  si risveglia e trova dei cloni di se stesso, i quali sono impostati per svolgere i suoi stessi compiti, senza addestramento di nuovo personale. 
In seguito verrà a sapere che le astronavi di recupero non lo riporteranno mai sulla Terra perché il loro compito sarà di ucciderli.  

First Man – Il Primo Uomo 

Basato sulla biografia First Man: The Life of Neil di James R. Hansen uscita nel 2005. La vicenda narra di Neil Armstrong, il famosissimo astronauta della Nasa e delle occasioni che lo hanno fatto diventare il primo uomo a mettere piede sulla luna.  
L’astronauta però deve affrontare una perdita molto importante, quella di sua figlia di due anni, morta prematuramente a causa di un tumore al cervello. Questo fatto segnerà la sua tanto che per superare il trauma inizierà a lavorare molto duramente e questo farà sorgere una certa preoccupazione da parte dei suoi colleghi.  
Armstrong però non si lascia demoralizzare e quindi decide di partecipare al progetto Gemini, che alla fine si rivelerà una specie di riscatto. 

Apollo 11 

Photo by NASA on Unsplash

Sono passati ormai 50 anni dal primo passo sulla luna di Neil Armstrong e dalla frase che ha accompagnato e accompagna ancora oggi le missioni lunari: “un piccolo passo per l’uomo un grande passo per l’umanità”.  
Film definito mozzafiato, realizzato in 150 ore di riprese, poi unite insieme per raccontare l’incredibile impresa dell’Apollo 11, la prima missione che ha portato sulla luna tre uomini americani. Questa pellicola ci fa rivivere o addirittura provare per la prima volta le emozioni indimenticabili del 16 luglio 1969.

Luomo che comprò la luna 

È una pellicola italiana del 2018, diretta da Paolo Zucca, che racconta delle indagini per scoprire chi avesse acquistato la luna, dopo la soffiata da degli agenti della CIA a due agenti dei servizi segreti italiani. Inizia così una affascinante e comica missione, che consiste nel trasformare un marcato agente milanese in un sardo DOC, poiché è proprio in Sardegna che risiede il fantomatico acquirente della luna.  
Conclusasi la missione di trasformazione, con un grottesco esame finale, questo agente parte alla ricerca di colui che sfida gli americani a tal punto da voler comprare loro la luna. 

Conto alla rovescia 

Alla notizia che i sovietici hanno messo in orbita una navicella con tre astronauti destinata a raggiungere la Luna, gli americani decidono di accelerare il programma spaziale mandando a loro volta un uomo sulla Luna. Tuttavia, il progetto americano subisce un mutamento in quanto gli astronauti sovietici sono tutti civili e di conseguenza anche gli statunitensi devono far pilotare la capsula a un civile e non a un militare, come era invece previsto nel programma originario. Dopo qualche divergenza fra il colonnello Chiz Stuart e Luis Stegler, quest’ultimo, in qualità di civile, è incaricato di sostituire il primo nell’impresa. Stegler, giunto nell’orbita dell’attrazione lunare, è autorizzato all’impatto soltanto se avvisterà la cabina rifugio precedentemente lanciata da Cape Kennedy. Sbarcato sulla superficie lunare, Luis si accorge troppo tardi che l’oggetto avvistato non è la cabina in cui avrebbe dovuto trovare una provvista d’aria sufficiente a sopravvivere fino al ritorno a Terra, ma l’astronave sovietica infrantasi al suolo. Stegler comincia a vagare nel desolato paesaggio lunare e, proprio quando la riserva d’ossigeno sta per esaurirsi, avvista la cabina rifugio. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...